Impianti al tronco

I sistemi protesici che agiscono sul sistema nervoso centrale: impianti al tronco (ABI)


Pur presentandosi per forma e caratteristiche tecnologiche quasi identico ad un impianto cocleare il funzionamento di un impianto al tronco differisce profondamente da quello del primo dispositivo. L’impianto al tronco infatti funziona stimolando tramite correnti elettriche direttamente il sistema nervoso centrale e precisamente il tronco encefalico, bypassando quindi il nervo cocleare e svincolandosi dalla sua funzionalità. Per tale motivo l’impianto al tronco viene utilizzato quando la causa della sordità è localizzata a livello nervoso, ovvero quando il nervo non sia presente o non sia in grado di trasmettere correttamente al cervello i segnali elettrici generati all’interno della coclea. Tale condizione rende inefficace qualsiasi stimolazione uditiva portata a livello cocleare e richiede quindi l’utilizzo di una stimolazione diretta del SNC.

 

Scarica e leggi il PDF